Quando parliamo di revisione caldaie come facciamo in questo articolo parliamo di un qualcosa fondamentale per le persone che hanno deciso di acquistare un impianto di riscaldamento così importante che serve sia a riscaldarsi nei mesi invernali e anche ad avere acqua calda tutto l’anno per farsi una doccia o per lavare le stoviglie, o per qualsiasi altra cosa possa essere utile.

 In poche parole le persone che decidono di acquistare una caldaia non vogliono fare la fine di quelle altre che magari hanno comprato uno scaldabagno per riscaldare l’acqua e quindi poi giustamente hanno avuto bisogno di comprare qualcos’altro per riscaldarsi come per esempio una stufa ritrovandosi poi a dover pagare tanto per le bollette, e anche di spendere tanti soldi per comprare due dispositivi invece di poterne comprare solo uno.

Poi chiaramente quando compriamo una caldaia dobbiamo prendercene cura, e la revisione della stessa che deve essere periodica serve a garantire un corretto funzionamento e anche un ottimo livello di sicurezza.

 Anche perché l’alternativa sarebbe avere una caldaia inefficiente o mal funzionante con il rischio di aumento di costi energetici e soprattutto un rischio di incidenti domestici, perché come tutti sappiamo quando si parla di una caldaia si parla di fuga di gas, con tutti i rischi per l’incolumità delle persone che stanno all’interno di quell’edificio.

Per questo motivo bisogna affidarsi ad un servizio di revisione caldaie professionale dove all’interno ci sono dei tecnici che cercano sempre di aiutare i loro clienti per assicurarsi che la loro caldaia sia sempre in condizioni ottimali. 

Tecnicamente parlando prima di tutto i tecnici quando vengono a casa nostra per la revisione dovranno verificare che tutti i componenti interni siano in buone condizioni così da scongiurare perdite sia di acqua che di gas, e molto importante risulta essere anche il controllo del funzionamento delle valvole di sicurezza e del pressostato.

Ma altrettanto importante, e anzi obbligatorio per legge è anche il controllo delle emissioni di gas di scarico, perché quando le stesse sono eccessive sono dannose per l’ambiente, e per la salute umana.

Un processo di revisione caldaia deve essere preso sul serio

Come dicevamo dal titolo di questa seconda parte non possiamo prendere sottogamba una revisione della caldaia, anche perché grazie alla stessa possiamo fare una pulizia e una manutenzione dei componenti interni come del bruciatore e dello scambiatore di calore per rimuovere eventuali residui di sporco che ostacolerebbero a lungo andare il corretto funzionamento.

 Grazie a questo tipo di intervento riusciremo anche a migliorare l’efficienza energetica e soprattutto allungheremo il ciclo di vita della caldaia, che poi è sempre l’obiettivo quando la si acquista.

 I tecnici si occuperanno di fare una sorta di verifica delle prestazioni energetiche per confrontarle con gli standard che loro conoscono e poi eventualmente dare dei suggerimenti per degli interventi di miglioramento, come per esempio l’installazione dei sistemi di controllo più efficienti.

 Per quanto riguarda il prezzo se già conosciamo questi tecnici sicuramente lo sapremo, altrimenti potremmo anche chiedere loro per telefono o per email.